Peperoni ripieni

IMG_8829

Adoro il cous cous! Leggero e perfetto alleato di verdure grigliate e di chi vuole mangiare sano. E’costituito da agglomerati ovvero granelli di semola di frumento cotti a vapore (del diametro di un millimetro prima della cottura, poi via via sempre più grandi).

E’ l’alimento tradizionale di tutto il Nordafrica (TunisiaAlgeriaMarocco e Libia) In Italia il cuscus è preparato nel trapanese, in Sicilia; è cotto a vapore in una speciale pentola di terracotta smaltata, ma il condimento, a differenza di quello magrebino, è un brodo di zuppa di pesce. Il nome nel dialetto locale è cùscusu (Wikipedia)

Mamma ha sempre cucinato piatti tradizionali della cucina italiana, del Sud specialmente. Ha sempre usato prodotti italiani presi al mercato vicino casa, evitando le confezioni di plastica dei supermercati.

Crescendo e viaggiando ho capito che e’ bello assaggiare e apprezzare sapori diversi, usare spezie profumate dai colori fantastici sperimentando nuove ricette.

Oggi vi mostro come preparo i peperoni ripieni di cous cous con zucchine, feta, ceci e pomodori sott’olio.

IMG_8794.JPG

Ingredienti per 3-4 persone

Cous Cous 200g

Zucchine 3 media grandezza

Ceci (biologici in lattina) 1 bicchiere colmo

Feta 200g

Peperoni 6

Pomodori sott’olio  4 fettine

Cipolla 1 media

EVO q.b.

Pepe q.b.

Sale q.b.

Per iniziare lavate e tagliate le zucchine a triangolini e aggiungetele nella padella dove avrete precedentemente messo la cipolla a fettine sottili e un cucchiaio d’EVO. Aggiungete un pizzico di sale e di pepe.

IMG_8802

Nel frattempo lavate e svuotate delicatamente i peperoni posizionandoli in una teglia oliata.

Passate alla cottura del cous cous. Io ho usato quello tricolore. Ad essere onesti ho solamente seguito le istruzioni sulla confezione:

  • mettere il cous cous in una pentola/insalatiera resistente al calore
  • aggiungere 260ml di acqua bollente, coprire per 4 minuti
  • versare un goccio d’EVO, un po’ di sale e mescolare delicatamente

Tagliate la feta a cubetti ed i pomodori a pezzettini. Nella padella dove avete cotto le zucchine(tolte appena dorate) fate rosolare i ceci per qualche minuto a fuoco medio.

Unite tutti gli ingredienti al cous cous aggiungendo una spruzzata d’EVO.

IMG_8807

Passate a riempire i peperoni. Prima di mettere il cous cous e’ essenziale spruzzare l’interno con 1 cucchiaino d’EVO e un pizzico di sale. Versare un po’ d’olio anche all’esterno per evitare che si asciughino in forno.

IMG_8811

Mettete in forno preriscaldato la teglia a 200 gradi se avete fretta (Se volete potete coprire per 10min i peperoni con un foglio di alluminio) o a 180 gradi se potete aspettare un pochino di piu’. Dopo 20-25 minuti date un’occhiata per vedere se i peperoni si sono cotti in modo omogeneo.

IMG_8814

Serviteli caldi.  Se avete del coriandolo fresco potete aggiungere qualche fogliolina per guarnire il piatto.

Possono essere anche un ottimo pranzo per l’ufficio.

PS: la quinoa e’ un ottimo sostituto. Se non vi piacciono i ceci sostituiteli con le melanzane grigliate. Perfette!

 

Annunci

Linguine al salmone

“La vita è una combinazione di magia e pasta”.
Federico Fellini

Ricetta gustosissima e facile da eseguire! Iniziamo!

Ingredienti per 2 persone (affamate)

200g Salmone affumicato

300ml Crème Fraîche

350-400g Linguine

2 piccoli Limoni biologici/1 grande

1 ciuffetto Erba Cipollina

1 cucchiaio Burro

Pepe & Sale qb

 

 

Preparazione:

Mettere in un padellino il burro e una volta sciolto aggiungere il salmone precedentemente tagliato a pezzetti. Lasciar cuocere a fuoco medio per 2-3 minuti.

 

 

Mescolare con un cucchiaio di legno e spruzzare il succo di mezzo limone(attenzione ai semini). Dopo pochi minuti aggiungere la crème fraîche, un pizzico di pepe, un’altra spruzzata di limone lasciando cuocere per un paio di minuti a fuoco spento.

 

 

Cuocere le linguine in abbondante acqua salata, scolarle al dente lasciandole un po’ umide. Versare poi la salsa nella pentola mescolando con delicatezza, cuocerle ancora per un minutino affinche’ si insaporiscano bene. Aggiungere un po’ di erba cipollina e servirle.

 

PS: la crème fraîche la preferisco alla panna perche’ piu’ leggera e delicata

Quiche ai porri

Buonissima! Devo dire che ieri mi e’ riuscita proprio bene. E’ veramente semplice prepararla ed e’ un ottimo alleato quando non si ha tanta voglia di cucinare. La quiche che vi propongo oggi e’ vegetariana. Buon appetito!

Ingredienti per 4 persone:

1 rotolo di pasta sfoglia

2 porri

2 cucchiai di parmigiano

20g di burro

2 uova medie

1 bicchiere di latte non pieno

400g di panna/crème fraîche

Sale qb

Pepe qb

1 cucchiaino raso di noce moscata

IMG_8706

Preparazione:

Lavate i porri per eliminare tutta la terra e togliete la parte più verde. Nel frattempo prendete una padella e fate sciogliere il burro. Tagliate finemente i porri e uniteli al burro completamente sciolto. Aggiungete un pizzico di sale. Mettete il coperchio e lasciate cuocere a fuoco lento per 15-20 minuti.

IMG_8717

In un’ insalatiera versate le uova, il latte, la panna, il sale e il pepe. Sbattere energicamente il tutto. Aggiungere un pizzico di sale. Ora adagiate la pasta sfoglia in uno stampo, cospargetela con un pò di formaggio e dopo aver unito i porri al mix versate il tutto nella pasta sfoglia. Aggiungete il restante parmigiano e la noce moscata. Infornate per 35 minuti a 180° (forno ventilato).

IMG_8725

Servitela calda con un contorno di insalata (per sgrassare un pò).

 

Paccheri con pesce spada

Adoro il pesce spada. Questa e’ una ricetta buonissima e leggera, perfetta in estate.

2018-08-09 18.49.47

Ingredienti per 4 persone:

Aglio 2 spicchi

Prezzemolo qualche fogliolina

Pesce Spada 400g

Pomodorini ciliegino 250g

Olio EVO 2 cucchiai

Sale fino q.b.

Pepe nero q.b.

Pasta-Paccheri/Calamarata 500g

 

Preparazione

Prendete una padella antiaderente, versate dell’olio extra vergine d’oliva e mettete l’aglio a dorare(calore media intensita’). Tagliate a cubetti il pesce(dopo averlo pulito) e aggiungetelo nella padella appena l’aglio avra’ preso colore.

Dopo un paio di minuti tagliate i pomodorini a spicchi e uniteli al pesce aggiungendo un po’ di sale.

Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Appena pronta, scolatela e unitevi il sugo ancora caldo.

Impiattate ed aggiungete un po’ di prezzemolo.

Fagottini di verza e carne macinata

 

IMG_8382

 

Ingredienti per 10 – 15 fagottini:

450g carne macinata (manzo)

1 cavolo verza media grandezza

500g passata di pomodoro

1 scalogno

1 uovo

q.b. pepe

q.b. sale

q.b. noce moscata

2 cucchiai pangrattato

1 cucchiaio parmigiano grattuggiato

1 spicchio d’aglio

1 cipolla piccola

IMG_8347

 

Preparazione:

Prendere un’ insalatiera e mettervi la carne macinata, lo scalogno a pezzettini, il pangrattato, l’uovo,un pizzico di sale,una grattata di parmigiano, pepe e un pò di noce moscata. Amalgamare il tutto.

Prendere un po’ di carne e formare delle sfere piu’ o meno della stessa grandezza.

 

IMG_8355

 

Eliminare le foglie piu’ esterne del cavolo verza e separare delicatamente quelle piu’ belle e tenere facendo attenzione a non romperle.

Metterle una alla volta nell’acqua salata bollente per un paio di minuti. Prenderle con la spumarola, sempre una alla volta, e metterle in uno scolapasta.

 

IMG_8358

 

Adagiarle su un piatto e appoggiare al centro di ogni foglia una sfera di carne macinata. Chiudere a fagottino la foglia con degli stuzzicadenti.

In un tegame aggiungere una piccola cipolla e uno spicchio d’aglio tagliati finemente con un filo d’olio EVO. Dopo qualche minuto unire la passata di pomodoro.

Dopo 15 minuti circa, adagiare i fagottini nel sugo affinche’ la carne si cuocia per bene.

 

IMG_8370

Lasciare i fagottini nel sugo per almeno 20 minuti.

Servirli caldi su una foglia di verza.

 

Pollo alla birra

Eccomi qua a riscrivere sul mio amato blog. E’ passato qualche anno e tante cose sono cambiate: la citta’ in cui vivo, il lavoro e il fidanzato:)

Oggi prepariamo il pollo alla birra. Ricetta rubata alla sorellona e leggermente modificata.

 

Ingredienti per due persone: 

Piatto principale

75g pancetta

500g sovracosce di pollo allevato all’aperto

mezza cipolla di media grandezza

1 carota non troppo grande

1 gambo di sedano non troppo grande

2 rametti di rosmarino

2 bicchieri di birra chiara

2 cucchiai di olio EVO

sale q.b.

345

Contorno

3 patate (preferbilmente a pasta gialla) di media grandezza

60g di rucola

1 cespo di lattuga

6-7 pomodorini

1 cetriolo

1 carota

aceto balsamico q.b.

EVO q.b.

sale q.b.

1 bicchiere di olio di semi di arachide

 

Preparazione:

Tagliate finemente la cipolla, il sedano e la carota(non come nella foto:p) e mettete il tutto in un tegame con 2 cucchiai di EVO.

Appena dorati unite la pancetta mescolando spesso. Dopo qualche minuto aggiungete il pollo. Pizzico di sale. La fiamma inizialmente dovra’ essere molto alta cosi’ da formare una sottile crosticina e dare croccantezza alle sovracosce. Unite il rosmarino.

Abbassate la fiamma dopo aver fatto rosolare il pollo per un paio di minuti. Versate la birra e fate bollire a fuoco medio.

111

Lasciate cuocere per circa 30 minuti, controllando di tanto in tanto, fino a che la birra non sarà completamente evaporata.

I contorni:

Patate fritte a cubetti e insalata di rucola, lattuga, pomodorini, carote e cetrioli con olio evo e aceto balsamico.

Per ottenere delle patate fritte croccanti e gustose, dopo averle tagliate, mettele nell’olio di semi di arachide bollente. I primi 3-4 minuti devono cuocere a fiamma molto vivace affinche’ si formi una crosticina dorata. Dopo aver aggiunto un pizzico di sale, riducete la fiamma.

Appena pronte trasferitele su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Servitele caldissime prima che diventino mollicce.

 

234

 

PS: potete sostituire la pancetta con dei chiodi di garofano se preferite.

Paccheri primavera

…che profumo di primavera!

 

Ingredienti per 4 persone

400g di paccheri freschi

1 melanzana

1/2 peperone rosso

1/2 peperone giallo

1 zucchina

1/2 cucchiaio di zucchero

1 cucchiaio d’aceto

evo q.b.

3 cucchiai di passata di pomodoro

1 piccola cipolla di Tropea

provola fresca 1-2 fette

 

P1070649

 

Preparazione:

Tagliare a cubetti la melanzana, privandola della buccia e metterla in un recipiente con acqua e sale per 30 minuti circa. Dopo friggerli in olio evo e scolarli su carta assorbente.

Tagliare la zucchina a dadini e friggerli in olio evo.

Arrostire i peperoni su una piastra. Una volta pronti spellarli e tagliarli a pezzetti.

In un pentolino far imbiondire la cipolla tagliata finemente. Una volta dorata aggiungere lo zucchero e l’aceto. Amalgamare fino a caramellarla.

Mettere in una padella tutti gli ingredienti con 3-4 cucchiai di pomodoro. Amalgamare.

Cuocere i paccheri in abbondante acqua salata. Condirli e cospargerli con la provola tagliata a dadini.